La gemella silenziosa

(The Ice Twins)
di S.K. Tremayne

Formato: Ebook, 298 pagine
Editore: Garzanti, 2015
Genere: Romanzo, thriller

Data prima pubblicazione: 2015
Lettura n.: 06/2016
Preso da: MLOL


Voto: 6.5/10

Le nostre sedie sono sistemate a due metri esatti di distanza, entrambe rivolte verso la grande scrivania, neanche fossimo in terapia di coppia: una sensazione che conosco fin troppo bene. Sulla stanza dominano un paio di alte finestre a ghigliottina del XVIII secolo senza tende, due dipinti gemelli di un fosco e lugubre cielo londinese.
(incipit)

✎ Il mio parere
Divorato in un weekend “La gemella silenziosa” è un thriller (anche se forse più mistery… non saprei definirlo con certezza) che mi ha tenuta incollata alle pagine per il suo ritmo incalzante e l’inquietudine che trasmette durante l’intera lettura. 

Come sempre a me le parole “caso letterario” fanno venire la pelle d’oca quindi ho iniziato il romanzo temendo la solita delusione che si abbina a questa definizione e invece sono rimasta piacevolmente stupita: il libro fila, non annoia mai, i momenti inquietanti sono ben miscelati nella trama in modo da tenermi sempre sulle spine e gli eventi sono stati mescolati abbastanza da avermi fatto sospettare di tutto e tutti prima di arrivare alla fine, che comunque non offre una vera e propria risposta al mistero principale: cos’è davvero accaduto? Perché se da una parte è vero che quando si chiude il romanzo la dinamica degli ultimi eventi è abbastanza chiara, resta il fatto che ci sono degli eventi misteriosi ed inquietanti che non vengono davvero spiegati. Questo è stato forse l’aspetto che mi ha relativamente deluso; sarò forse condizionata dal mio amore per il giallo deduttivo ma mi piace sempre avere una spiegazione completamente razionale degli eventi apparentemente sovrannaturali, a meno che non si tratti di fantasy o di storie che chiaramente ci mostrano fenomeni di questo genere, mentre in questo caso la parte misteriosa viene spiegata per metà, e non si capisce se per mantenere l’inquietudine o per superficialità. 

Per il resto, come scrivevo, il libro mi ha soddisfatto e mi ha addirittura dato molto a cui pensare, principalmente sul rapporto tra i due genitori: quel clima di detto/non detto che serpeggia tra loro, le verità nascoste e i reciproci sospetti sono forse l’elemento che più mi ha “disturbato” del romanzo e che in alcuni casi mi ha fatto chiudere il libro per riprendere la calma. In questo caso ci sono state alcune scelte narrative che mi sono sembrate poco verosimili e più tendenti alla scorciatoia per “far accadere qualcosa”. Il rapporto che i genitori hanno con le bambine è un altro argomento che mi ha fatto pensare, mentre non so bene cosa credere a proposito del legame così esclusivo tra i gemelli, tale addirittura da portare ad una possibile confusione di identità… non sono abbastanza informata ma in alcuni casi anche questa mi è sembrata un po’ una forzatura, seppur essenziale per creare il clima angoscioso dell’intero romanzo.

♥ Questo libro fa per voi se… cercate una lettura appassionante che vi distragga dal quotidiano, ma senza aspettarvi il capolavoro del secolo.


Periodo di lettura: 30 gennaio – 01 febbraio 2016
Ambientazione: Inghilterra/Scozia
Opere derivate: –
  
Annunci

9 thoughts on “La gemella silenziosa

  1. Duelettriciquasiperfette febbraio 13, 2016 alle 6:15 pm Reply

    Ciao. Mi ha disturbato che la parte misteriosa venga spiegata per metà, come dici tu. Mi è piaciuta l'atmosfera malata e malsana. Comunque è un libro troppo inverosimile per i miei gusti.
    Bella recensione.
    lea

    Mi piace

  2. Ilenia T.D. Lemon febbraio 14, 2016 alle 4:56 pm Reply

    Io lo ho detestato!

    Mi piace

  3. Cuore Zingaro febbraio 14, 2016 alle 6:04 pm Reply

    Proprio per tutto quel rumore che ha smosso all'uscita l'ho evitato, dovrei forse rivalutarlo?

    Mi piace

  4. Simo Biblionauta febbraio 14, 2016 alle 6:51 pm Reply

    Secondo me è innocuo, nel senso che pur non essendo chissà quale romanzo straordinario, a me ha coinvolto e mi ha dato quello che cercavo: una lettura che mi tenesse incollata alle pagine e mi facesse provare un pò di inquietudine senza esagerare. C'è senza dubbio di meglio (sullo stesso filone consiglierei di più “Sulla pelle” di Gillian Flynn, quello si che mi è piaciuto!) però si lascia leggere. Non è comunque un libro che comprerei (io l'ho preso in prestito su Media Library Online).

    Mi piace

  5. Simo Biblionauta febbraio 14, 2016 alle 6:52 pm Reply

    Hai ragione, alcune parti sino piuttosto inverosimili… diciamo che forse poteva essere gestita meglio come storia.

    Mi piace

  6. Simo Biblionauta febbraio 14, 2016 alle 6:53 pm Reply

    Per i personaggi o per la storia in generale?

    Mi piace

  7. Alisya Rowiel febbraio 26, 2016 alle 1:53 pm Reply

    Io lo sto leggendo in questi giorni e mi sta piacendo da morire! Spero solo che il finale mantenga le attese!

    Mi piace

  8. Simo Biblionauta febbraio 28, 2016 alle 12:18 pm Reply

    Verrò sicuramente a leggere il commento.. anzi, adesso vengo a trovarti e mi iscrivo ai lettori fissi! ^_^

    Mi piace

  9. Alisya Rowiel marzo 1, 2016 alle 10:00 am Reply

    Grazie!! 😄

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: