Archivi categoria: Blogtour

Vincitore Giveaway “Briciole”

BannerGiveaway

Finalmente ce l’ho fatta! Esordisco subito chiedendo scusa a tutte le partecipanti: avevo promesso di fare l’estrazione la scorsa settimana ma purtroppo non ce l’ho fatta e non sono riuscita a trovare il tempo nemmeno nel weekend, avendolo trascorso interamente ad un corso di formazione a Roma… in ogni caso, meglio tardi che mai, siamo qui pronti per l’annuncio.

Purtroppo con mio dispiacere mi sono accorta che alcune persone che si sono iscritte al post introduttivo non hanno poi seguito le tre tappe minime necessarie per poter partecipare il giveaway. Peccato, ma in realtà una chance in più per chi invece ha seguito alla lettera il regolamento e anzi, ha commentato tutte ma tutte le tappe!

La fortunata vincitrice di “Briciole” è…….. Alice Biolcati alias Not Loved!

vincitrice

COMPLIMENTI!!!!!

Ti contatto per email così da permetterti di lasciarmi il tuo indirizzo che comunicherò alla casa editrice.

Grazie a tutte le altre partecipanti, è stato il mio primo giveaway e mi sono divertita moltissimo!!

Settima e ultima tappa BlogTour: “Briciole”

BannerGiveaway

Ed eccoci qua, giunti all’ultima tappa di questo blog tour, il primo per me ma che mi sono davvero tanto tanto divertita ad organizzare. Devo ringraziare moltissimo tutte le sei amiche blogger che hanno accettato di ospitare le Briciole e anche tutti voi che avete partecipato con tanto entusiasmo.

Per tutta la giornata di oggi ci sarà tempo per iscriversi, quindi se ancora non l’avete fatto correte a leggere il post introduttivo e seguite le istruzioni: c’è ancora posto nella pasticceria!! Adesso come sempre vi lascio la trama e i dati del libro.

CopertinaBriciole2

Titolo: Briciole
Autori: Lorenzo Naia (testi), Roberta Rossetti (illustrazioni)
Edizione: VerbaVolant, pag.64
Prezzo: 15,00 €

Ogni giorno nella Parigi dei primi del Novecento tante briciole di dolci si sentono scartate e rifiutate e vagano sconsolate per la città senza capire il perchè della loro triste sorte. Brisè, una briciola di tartelletta alla frutta, avanza verso l’Arco di Trionfo senza sapere che di lì a poco avrebbe incontrato tante altre briciole come lei: Tarte Tatin, Croquenbouche, Savarin, Eclair e tante altre… Seduta su una buccia di banana ai Jardins des Tuileries, una briciola di Churros, Pepito, regala preziosi consigli alle briciole rimaste orfane di impasto e le condurrà da Bibì, uno sfortunato ma tenace pasticcere della rue de Bièvre che non riesce ad attirare clienti nel suo negozio. Tutte le briciole si uniranno a un impasto di Bibì dando vita a un dolce molto speciale: ad assaggiarlo per prima sarà Marie Riderot, una spietata critica gastronomica della prestigiosa rivista “Paris Gourmet” fortunosamente giunta in pasticceria per ripararsi da un temporale. Un’esplosione di gusti che farà meritare a Bibì una fantastica recensione sulla rubrica “Saint Honorè”.

L’ultimo dolce del blog tour è il protagonista assoluto della storia, l’esplosivo risultato del lavoro delle nostre Briciole. Sto parland0 della

TARTELLETTE
la ricetta di Bibì

Tartellette

Bibì ci ha svelato la sua ricetta per preparare circa 24 piccole tartellettes alla frutta! Prima la frolla, poi la crema pasticcera e infine le decorazioni…

Ecco gli ingredienti per la pasta frolla: 150 g di farina 00, 50 g di zucchero, 1 tuorlo, 100 g di burro, 1 limone (la scorza grattugiata), mezza bustina di lievito per dolci.

Lavorate con la punta delle dita il burro e lo zucchero, aggiungete il tuorlo e la farina con la scorza di limone, il lievito e un pizzico di sale. Formate una palla e lasciatela riposare; dopodiché stendete l’impasto con un mattarello e ricavate con un coppapasta 24 dischi con cui foderare lo stampo da tartellettes. Cuocete in forno fino a quando iniziano a dorare. Per la crema pasticcera, invece, occorrono 3 tuorli, 70 g di zucchero, 30 g di farina 00, 250 ml di latte, 1 baccello di vaniglia.

Lasciate insaporire il latte con la vaniglia, dopodiché mettetelo in un pentolino insieme a metà dello zucchero e, a fuoco acceso, mescolate velocemente con una frusta. A parte, sbattete i tuorli e il restante zucchero e poi unite la farina. Quando il latte sarà giunto quasi a bollore, versatelo sul composto di tuorli e rimettete sul fuoco. Lasciate bollire sempre mescolando con le fruste per circa un minuto. A questo punto spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Infine, decorate con frutta fresca mista di stagione e se siete particolarmente bravi, lucidate con gelatina neutra o di albicocche.

Mi raccomando, se deciderete di provare a cucinare le tartellette, mandatemi una foto! E adesso, per l’ultima volta, il quiz! Dovrebbe esservi avanzata un’unica briciola… qual’è la Tartellette?

Bricioline

Vi ricordo qui sotto i nomi di tutti i blog che hanno partecipato e vi do appuntamento alla prossima settimana per l’estrazione del vincitore!!

Il pozzo dei sussurri

Café Litteraire da Muriomu

Da una stella cadente all’altra

Ombre Angeliche

Libri di cristallo

La tartaruga si muove

BLOG TOUR & GIVEAWAY LAMPO: “Briciole”, di Lorenzo Naia e Roberta Rossetti

BannerGiveaway

Buon giorno miei cari biblionauti e buona domenica! Come sapete la prossima settimana avrà inizio il Salone del Libro e tutti noi lettori siamo in preda all’euforia degli ultimi giorni, persi tra liste dei libri preventivamente studiate onde evitare di lasciare a Torino tutto lo stipendio e la decisione su quali presentazioni seguire e quali, per forza di cose, scartare. Insomma, un delirio!

Per ingannare l’attesa, farvi rilassare un po’ e distrarre anche coloro che al Salone purtroppo non ci potranno essere, io e altre cinque blogger vi proponiamo un diversivo goloso: vi portiamo con noi nella Parigi dei primi del Novecento e vi facciamo conoscere dodici dolcissimi (nel vero senso del termine) e simpatici compagni di avventura che sono anche i protagonisti del nuovo libro illustrato pubblicato dalla casa editrice VerbaVolant, “Briciole” scritto da Lorenzo Naia e illustrato da Roberta Rossetti. Il tutto attraverso un super rapido blog tour del quale andrò a spiegarvi tutti i dettagli subito dopo avervi detto due parole sul libro.

CopertinaBriciole2

Titolo: Briciole
Autori: Lorenzo Naia (testi), Roberta Rossetti (illustrazioni)
Edizione: VerbaVolant, pag.64
Prezzo: 15,00 €

Ogni giorno nella Parigi dei primi del Novecento tante briciole di dolci si sentono scartate e rifiutate e vagano sconsolate per la città senza capire il perchè della loro triste sorte. Brisè, una briciola di tartelletta alla frutta, avanza verso l’Arco di Trionfo senza sapere che di lì a poco avrebbe incontrato tante altre briciole come lei: Tarte Tatin, Croquenbouche, Savarin, Eclair e tante altre… Seduta su una buccia di banana ai Jardins des Tuileries, una briciola di Churros, Pepito, regala preziosi consigli alle briciole rimaste orfane di impasto e le condurrà da Bibì, uno sfortunato ma tenace pasticcere della rue de Bièvre che non riesce ad attirare clienti nel suo negozio. Tutte le briciole si uniranno a un impasto di Bibì dando vita a un dolce molto speciale: ad assaggiarlo per prima sarà Marie Riderot, una spietata critica gastronomica della prestigiosa rivista “Paris Gourmet” fortunosamente giunta in pasticceria per ripararsi da un temporale. Un’esplosione di gusti che farà meritare a Bibì una fantastica recensione sulla rubrica “Saint Honorè”.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

Il programma di questo blog tour è molto semplice: a partire da oggi fino a domenica 15 maggio potrete seguire le nostre Briciole su sei blog che ogni giorno vi presenteranno due personaggi accompagnati da alcune curiosità sui dolci che li rappresentano. Alla fine del tour, nella settimana successiva, verrà fatta l’estrazione tra tutti coloro che avranno viaggiato con noi e un fortunato si porterà a casa una copia cartacea del libro con dedica degli autori.

Le regole per partecipare sono le seguenti:

  1. Commentare questo primo post lasciando il vostro indirizzo email per poter essere contattati in caso di vincita e il nome del profilo del/i social con cui avete soddisfatto il secondo requisito.
  2. Diffondere il blog tour sui social condividendo direttamente questo post.
  3. Commentare almeno tre tappe del blog tour: naturalmente più commenterete e più probabilità avrete di vincere.

In più ci farebbe molto piacere, ma non è obbligatorio ai fini della partecipazione al giveaway, se vorrete seguire anche queste indicazioni:

  • Diventare follower di questo blog e degli altri che partecipano al tour;
  • Seguire tutti i blog sui vari social riempiendoci di “mi piace” come se non ci fosse un domani;
  • Mettere Mi piace alla pagina facebook dell’editore e seguirli sul loro account twitter

Il vincitore della copia di Briciole sarà estratto a sorte attraverso il sito Random.org nella settimana successiva alla conclusione del giveaway.

I VIAGGIATORI

Adesso che il regolamento è stato scritto non mi resta che presentarvi le mie compagne di viaggio, ovvero le blogger che hanno gentilmente accettato di prendere parte a questo blog tour.

1a tappa: lunedì 9 maggio
Il pozzo dei sussurri

2a tappa: martedì 10 maggio
Café Litteraire da Muriomu

3a tappa: mercoledì 11 maggio
Da una stella cadente all’altra

4a tappa: giovedì 12 maggio
Ombre Angeliche

5a tappa: venerdì 13 maggio
Libri di cristallo

6a tappa: sabato 14 maggio
La tartaruga si muove

7a tappa: domenica 15 maggio
La Biblionauta

E DULCIS IN FUNDO (ed è proprio il caso di dirlo)…

Se sarete tra i visitatori del Salone, fate un salto allo stand della casa editrice (Stand G67): potrete anche ricevere un omaggio gustoso.

Credo proprio di avervi detto tutto; spero che vi divertiate e che partecipiate numerosi. Prima di salutarvi vi lascio il bellissimo booktrailer del libro:

Ci vediamo lunedì sul blog Il pozzo dei sussurri con la prima tappa! 😉

Blog Tour + Giveaway "Sogni di Carta"

 

Buongiorno a tutti, benvenuti alla terza tappa del Blog Tour del romanzo “Sogni di Carta” di Melania D’Alessandro, che approfitto per ringraziare tantissimo per avermi chiesto di prendere parte alla presentazione del suo libro per ragazzi: la seguo da anni in tutte le evoluzioni del suo blog e mi fa un immenso piacere partecipare a questo Blog Tour.

Ma ora bando alle ciance; se vi siete persi il post di presentazione e le tappe precedenti, trovate tutte le informazioni qui. Ricordo, inoltre, che il Blog Tour si concluderà con un bel Giveaway (per sapere come partecipare e vincere i premi messi in palio, leggere attentamente il post di presentazione).

Prima di cominciare con il contenuto della tappa di oggi, vi lascio i dati del romanzo in questione.

Scritti da me:

 

Titolo: Sogni di Carta 
Autrice: Melania D’Alessandro
Pagine: 137, illustrato
Prezzo: 13,90 euro formato cartaceo
Editore: Leucotea
Data di pubblicazione: 23 febbraio 2016

 

Trama: Sogni di Carta è un negozio speciale. Tanto per cominciare, è gestito da un signore che veste sempre con abiti a quadretti e da un topo brontolone che va ghiotto di biscotti e viaggi fantasiosi. È una libreria magica, dove ogni parola scritta può diventare realtà e in cui i clienti vivono le avventure dei protagonisti delle storie come fossero proprie. Un giorno, tuttavia, libraio e topo di biblioteca si ritrovano ad affrontare guai seri: il mondo della fantasia è in pericolo e rischia di scomparire per sempre. Tra magici ripostigli, laboratori sognanti e personaggi straordinari si snoda la storia di Sogni di Carta, dove la magia diventa possibile e dove anche i lettori possono fare la differenza.

 

 

Oggi parliamo dei personaggi della storia, lasciamo dunque la parola all’autrice.
Archimede

Cliccate sull’immagine per ingrandirla e leggerne meglio i contenuti

“Amante dei libri e della conoscenza, era cresciuto nutrendosi di storie per saziare la sua incontrollabile curiosità. Straordinariamente fantasioso, fin dalla tenera età si mostrò maturo e intelligente. Era il primo della classe, un vero secchione, direste voi. Tuttavia, queste doti le pagò care, perché nessuno dei compagni di scuola desiderava giocare con lui. L’insolito nome e l’animo sensibile e sognatore non facevano che renderlo ancor più bizzarro agli occhi degli altri bambini. Come se tutto questo non bastasse, Archimede adorava i gilet e i pantaloni a quadretti e non usciva mai di casa senza la sua inseparabile paglietta. Un vero personaggio, insomma! E da adulto non era cambiato di una virgola. Fece dei libri i suoi compagni di avventure e divennero per lui gli amici fidati che non poteva avere fra i coetanei.”

Archimede rispecchia la mia idea di libraio. Sognatore, sensibile e intraprendente, ama mettersi in gioco, non arrendendosi di fronte alle difficoltà. Adora la montagna e la natura, gli piace stare in compagnia e, diversamente dall’illustre personaggio da cui ha preso il nome, non ci sa proprio fare con la matematica, tanto da lasciare a Gulliver, il suo assistente, la contabilità del negozio.
Gulliver
Cliccate sull’immagine per ingrandirla e leggerne meglio i contenuti

“Il topino Gulliver esisteva da quando era stata costruita la libreria, ovvero da tempo immemorabile, e anche lui era magico come tutto quello che riguardava il negozio. […] Ai suoi occhietti vispi non sfuggiva mai nulla, soprattutto se si trattava di qualche prelibato bocconcino. I biscotti, poi, erano il suo spuntino preferito. […] Gulliver conosceva la libreria e i suoi libri meglio della piccola tana nel muro in cui viveva. Aveva imparato il mestiere da tutti gli altri librai che si erano succeduti, per di più aveva un’ottima memoria e un istinto infallibile.”

Mi sono divertita molto a dare vita al personaggio di Gulliver. Irascibile, brontolone e terribilmente orgoglioso, sa diventare amorevole e docile semplicemente offrendogli un biscotto. I battibecchi con Archimede non mancano all’interno del romanzo, un po’ per la sua gelosia, un po’ per il suo carattere difficile. Nonostante ciò, è impossibile non amarlo con tutti i suoi difetti da “topo stagionato”, come si definirebbe lui.
Sogni di Carta

 

In un paese lontano, che potrebbe essere il vostro così come il mio, un tempo esisteva un negozio speciale.” Questo è il fiabesco incipit del romanzo, che fin dalle primissime righe permette al lettore di immergersi nel mondo incantato di Sogni di Carta; non esiste un luogo preciso per la sua ambientazione, il magico negozio potrebbe trovarsi a un passo dalla casa del lettore così come in una città non tanto distante da quella in cui abita. Ed è questa la magia più grande delle libreria protagonista del romanzo: essa è ovunque e allo stesso tempo in nessun luogo, per trovarla davvero si deve avere bisogno di lei, come una sorta di Mary Poppins delle librerie.

“L’entrata del locale era costituita da una vetrata e da una porta all’inglese che quando si apriva produceva un dolce scampanellio. Appena varcata la soglia di quel magico posto, il cliente veniva avvolto dal profumo della carta, ma anche dall’odore della polvere accumulatasi tra le pagine e negli angoli irraggiungibili. I vecchi scaffali di legno scuro e massiccio occupavano tutte le pareti del negozio, e su di essi sfilavano i dorsi colorati dei libri in vendita. Il bancone, anch’esso di legno scuro e piuttosto datato, era situato sulla parete di entrata e sopra vi era sempre una serie di scartafacci, foglietti, penne e quaderni che creavano una gran confusione, ma che servivano ad Archimede per chissà quali diavolerie, visto che si rifiutava di mettervi ordine. In fondo al locale erano sistemate due poltrone di velluto comodissime, dove i clienti usavano accomodarsi per dare un’occhiata con tutta tranquillità a qualche sogno di carta da poter comprare o anche solo da sfogliare. Il pavimento scricchiolante, anch’esso in legno, era ricoperto da morbidi tappeti, che davano un tocco di calore in più. Infine, a illuminare l’ambiente c’erano molte lampade appese ai muri o collocate sopra appositi mobiletti, il che conferiva al negozio una luce soffusa, ma ben distribuita. I libri di Archimede erano un vero toccasana e la sua libreria, come credo avrete ormai intuito, era magica. Succedevano cose strane tra le sue quattro pareti e l’unico che sapesse destreggiarsi tra gli scaffali e la giungla di pagine era proprio lui, chi altri sennò?”

Che ne pensate? Siete sempre più curiosi di leggere “Sogni di Carta”?
Ricordatevi che il Tour non finisce qui ma prosegue ancora per altre cinque tappe e per finire il Giveaway!! I prossimi appuntamenti del Blog Tour li trovate sui seguenti blog:

– Tappa 4: Le tematiche della storia – mercoledì 24 febbraio
– Tappa 5: Le illustrazioni – venerdì 26 febbraio
– Tappa 6: I libri famosi citati nel romanzo – lunedì 29 febbraio
– Tappa 7: I commenti dei primi lettori – mercoledì 2 marzo
– Tappa 8: Recensione del libro – venerdì 4 marzo
– Tappa 9: Estrazione del vincitore del Giveaway – lunedì 7 marzo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: