Archivi categoria: Novità editoriali

Novità editoriali per ragazzi da Terra Nuova Edizioni

Buongiorno Biblionauti, oggi post leggero in attesa di preparare la recensione di “Il mondo nuovo di Huxley” che mi sta dando del filo da torcere.

Vi ho già parlato delle pubblicazioni per ragazzi della casa editrice Terra Nuova Edizioni e oggi voglio segnalarvi due novità della collana Terra Nuova dei Piccoli dove potete trovare libri illustrati per i più piccoli che li guidano verso il rispetto dell’ambiente, di se stessi e degli altri.

Piccolo Alberto

Piccolo Alberto
di Silvia Roncaglia (testo) e Angela Marchetti (illustrazioni)
Link al sito della casa editrice

Che bella sfida è crescere! Ogni giorno il piccolo Alberto si trova di fronte a piccoli problemi da risolvere e a nuove abilità da conquistare, con il sostegno e l’incoraggiamento della sua famiglia. E quando si trova in difficoltà, impara a sdrammatizzare e a trovare una soluzione creativa, un punto di vista diverso, uno sguardo sorridente e spiazzante. E diventerà grande nel migliore dei modi…

∴ ∴ ∴ ∴

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccataLa volpe, il picchio e la bambina
di Barbara Pumhösel (testi) e Alessandra Vitelli (illustrazioni)
Link al sito della casa editrice

Una bambina e due animali, un bosco e una grande amicizia; un testo poetico che celebra la biodiversità. E introduce i più piccoli, con delicatezza ed equilibrio, ad argomenti d’impatto, come le sofferenze degli animali negli allevamenti intensivi e la caccia. Mostrando sempre la speranza e valorizzando l’importanza della solidarietà e dell’azione positiva.

Novità editoriali: uscite interessanti per Gennaio

Piccolo post di intermezzo tra le varie recensioni in recupero (dovrei anche parlarvi degli ultimi libri di dicembre ma mi sa che farò il solito post cumulativo) per segnalarvi alcune delle nuove uscite più interessanti che ho scovato per il mese di gennaio.

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

FAZI EDITORE

La corsa di Billy
di Patricia Nell Warren
332 pagine – € 18,50 – uscita: 12 gennaio

A metà degli anni Settanta, l’allenatore Harlan Brown viene cacciato dalla prestigiosa Penn State University per sospetta omosessualità. Perde tutto – famiglia, lavoro, amici –, e trova rifugio dal suo passato e da se stesso in un piccolo college di New York, dove cerca di mascherare il proprio conflitto sessuale con un’esistenza il più spartana e conformista possibile. Si è fatto una promessa che ha intenzione di mantenere: non innamorarsi mai più di un uomo. Ma la sua vita viene nuovamente sconvolta quando tre giovani atleti si presentano nel suo ufficio: l’esuberante Vince Matti, il timido Jacques LaFont e il ventiduenne Billy Sive, un potenziale grande talento per i diecimila metri. Vittime a loro volta di discriminazione sessuale, non vogliono rinunciare ai propri sogni. L’uomo è profondamente diviso: se accetterà di allenarli, alimenterà i pettegolezzi su di lui, ma i tre hanno stoffa e questa potrebbe essere la sua ultima occasione di puntare in alto. Alla fine, poste condizioni ferree, accetta di prenderli sotto la sua ala. Harlan è subito affascinato dal talento di Billy e capisce che il ragazzo ha le qualità per partecipare alle Olimpiadi di Montréal del ’76. Quando, molto presto, la sua ammirazione si trasforma in una sensazione che non provava da anni, deve fare la scelta più difficile della sua vita: combattere i propri sentimenti o uscire allo scoperto e sfidare l’ultraconservatore establishment sportivo, rischiando di far sfumare per sempre il sogno olimpico dei tre ragazzi. Amore, passione e lotta politica si fondono così in un crescendo di tensione, fino all’esplosivo finale, giocato sullo spettacolare palcoscenico olimpico.
Pubblicato per la prima volta nel 1974, La corsa di Billy è stato il primo romanzo gay a diventare subito un libro di culto, ottenendo un grandissimo successo internazionale.

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

MARSILIO EDITORE

L'angelo di neve L’angelo di neve
di Ragnar Jónasson
306 pagine – € 15,30 – uscita: 12 gennaio

Siglufjörður, cittadina di pescatori nel punto più a nord dell’Islanda, accessibile dal resto del paese solo attraverso un vecchio tunnel, è soffocata dalla morsa dell’inverno.
La temperatura è ben al di sotto dello zero, il vento scuote le tegole, e la neve che cade incessante da giorni la fa sembrare un luogo incantato dove tutto può succedere. Finché qualcosa di inaspettato succede davvero. Una giovane donna viene ritrovata in un giardino priva di sensi, in una pozza di sangue. Un vecchio scrittore muore nel teatro locale in seguito a una caduta.
Ari Þór, ex studente di teologia diventato poliziotto quasi per caso, si immerge nell’indagine malvolentieri, stretto tra la nostalgia della fidanzata rimasta a Reykjavík e la diffidenza di una comunità che fa fatica ad accoglierlo. In un clima di tensione claustrofobico, dovrà imparare a farsi largo tra l’attenzione morbosa della stampa e i segreti dei residenti, a convivere con le bufere sferzanti e a trovare la strada della verità in un buio senza fine.

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

EINAUDI

La donna dai capelli rossiLa donna dai capelli rossi
di Orhan Pamuk
272 pagine – € 19,50 – uscita: 10 gennaio

Cem era un liceale nella Istanbul di metà anni Ottanta come tanti altri quando suo padre farmacista viene arrestato dal governo e torturato dalla polizia a causa delle sue frequentazioni politiche. Non farà mai più ritorno a casa. Per aiutare la madre Cem andrà a lavorare in una libreria: è qui, tra i romanzi e gli scrittori che vengono a trovare il padrone della libreria, che Cem inizierà a sognare di diventare uno scrittore. Rimarrà sempre con questo desiderio, con questa fame di storie, anche se la vita ha in serbo altro per lui: quando la libreria chiude, Cem diventa l’apprendista di mastro Mahmut, un costruttore di pozzi. Tra maestro e allievo si stabilisce un legame profondo, e il ragazzo sente di aver trovato in Mahmut quel padre che da lungo tempo ha perso. Mahmut e la sua ditta hanno un nuovo incarico: scavare un pozzo in un paese nei dintorni di Istanbul. Ed è li che Cem incontrerà l’attrice dai capelli rossi. Inizierà a spiarla mentre è in scena, indifferente alla tragedia a cui sta assistendo, concentrato solo su di lei, e poi nella casa dove vive col marito, per strada. Fino a quando l’ossessione erotica per questa donna più grande di lui si trasformerà in un’unica, folle, indimenticabile notte di sesso. Cem non potrebbe essere più felice: non sa che la sua vita cambierà per sempre e che il destino ha già iniziato a tessere la sua complicata, crudelissima, imprevedibile trama. Con la storia di Cem, personale e universale allo stesso tempo, Orhan Pamuk interroga i fondamenti letterari della civiltà occidentale e orientale, intrecciando l’Edipo Re di Sofocle con il Rostam e Sohrab di Ferdowsi per scrivere il suo romanzo più sorprendente e fulminante.

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

MONDADORI

I colori dopo il bianco
di Nicola Lecca
192 pagine – € 15,30 – uscita: 24 gennaio

Silke non ne può più di Innsbruck, della sua casa sontuosa e di una società dominata dalle regole e dall’apparenza. Sfinita dal controllo e dalle aspettative di genitori severissimi, sceglie di fuggire a Marsiglia. Alla soffocante presenza delle montagne sostituirà presto l’orizzonte aperto del mare, al rigore delle regole la spontaneità dell’immaginazione, alla gelida efficienza di una città spietata l’avventurosa creatività di un porto in cui l’imprevisto e la sorpresa abbondano come lo zucchero nelle torte. Fin dal primo istante, Marsiglia attirerà Silke in un alveare di esistenze complicate, curandola dalla solitudine e includendola nel suo enorme “tutto”: che sconvolge e spaventa, emoziona e commuove. Ragazza, ma non ancora donna, Silke s’incontrerà finalmente col mondo. Sarà un incontro pieno e totale capace di mettere in discussione il suo passato, per rivelarle ciò che conta davvero. In una Marsiglia solare, traboccante di vita e di colori, Silke viaggerà alla scoperta di sé, imparando pian piano ad amarsi e a riconoscere il valore della propria esistenza, senza più dipendere dall’opinione degli altri.

Quando sarai più grande
di Virginie Grimaldi
300 pagine – € 16,15 – uscita: 17 gennaio

Julia ha trentadue anni e sta attraversando un momento molto difficile: il padre è morto da poco, e anche l’amatissima nonna se ne è andata. Lei non riesce a reagire: lascia Parigi e si prende una sorta di anno sabbatico, trasferendosi nel residence per anziani di Biarritz per lavorare come psicologa. Dopo poco tempo, Julia si ritrova perfettamente integrata in quella che si rivela essere una bizzarra comunità, un’oasi felice, un istituto “illuminato” che organizza per i suoi ospiti moltissime attività ricreative (tra cui un’ora quotidiana di telenovela, gite al mare e scambi generazionali attraverso l’incontro con bambini e adolescenti). Julia si accorge che i residenti hanno tante cose da insegnarle, forse molte di più di quelle che lei può dare a loro. È difficile immaginare che si possa superare la paura della morte in una clinica per anziani, eppure, dalle persone che la circondano, Julia sta imparando la resilienza: tutte hanno sofferto, tutte si sono rialzate senza perdere il sorriso. Nonni burloni ed energici e colleghe fantasiose dal cuore spezzato le insegnano che la felicità è nel presente, nelle piccole cose che si raccolgono lungo il percorso incidentato dell’esistenza, dove anche l’amore può inaspettatamente fare capolino da dietro l’angolo…

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

LA NAVE DI TESEO


L’incantesimo

di Emmanuel Bergmann
384 pagine – € 15,30 – uscita: 12 gennaio

Si incontrano a Los Angeles: un ragazzino che crede a tutto e un anziano che non crede più a nulla. Cosa potrebbe unirli se non il corso della storia mondiale, che nasconde nella manica gli assi più crudeli e sconvolgenti? Praga, 1934: Moshe Goldenhirsch, figlio quindicenne del vecchio rabbino è incantato dal leggendario mago del circo, conosciuto come l’Uomo Metà-luna e dalla sua graziosa assistente – e perde del tutto la testa, per entrambi. Moshe scappa di casa e si unisce al circo, lentamente in viaggio verso la Germania. Los Angeles, 2007: Max Cohn, dieci anni, scappa dalla finestra della sua cameretta per andare a trovare il Grande Zabbatini, un mago ormai stufo e anziano. Il ragazzino è convinto che solo la magia possa far tornare insieme i suoi genitori, prima che il divorzio venga firmato. Una storia capace di viaggiare per continenti ed epoche diverse, un romanzo sulla fragilità della vita e il desiderio che le cose possano sistemarsi, per magia.

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

ATMOSPHERE LIBRI

Vita di scorta
di Lidija Dimkovska
472 pagine – € 18,00 – uscita: 25 gennaio

Zlata e Srebra hanno dodici anni e sono due gemelle siamesi che condividono la testa. È il 1984 e vivono a Skopje, che un giorno sarà la capitale della Macedonia ma che, all’epoca, era parte della Jugoslavia. È la storia della loro infanzia, dalla loro unica amica Roza al vicino Bogdan, così povero che un giorno deve mangiare il suo coniglietto. Trattati come “scherzi della natura” e reietti, anche dai loro stessi familiari, le gemelle vogliono solo essere delle normali ragazze. Crescendo Zlata e Srebra sono sempre più distanti. Un insegnante di sostegno della scuola superiore insegna loro a stare insieme e ad amarsi, ma nonostante la loro vicinanza fisica, le loro menti e le loro emozioni sono due mondi totalmente opposti. Zlata si dedica alla religione, alla lingua e alle arti, mentre Srebra si appassiona alla politica. Le gemelle frequentano la facoltà di Giurisprudenza mentre il sistema Socialista attorno a loro subisce cambiamenti e la Jugoslavia comincia a disintegrarsi. Quando le ex repubbliche jugoslave avviano il processo di transizione e scoppia la guerra, Zlata e Srebra incontrano Darko, un membro del partito dell’opposizione nonché figlio del vicepresidente del partito. Nonostante la complicata situazione delle gemelle, Srebra e Darko cominciano una relazione e alla fine lui le propone il matrimonio. I due si sposano lo stesso giorno in cui migliaia di bosniaci vengono massacrati a Srebrenica, in Bosnia. A causa dell’infedeltà e di un aborto spontaneo, la separazione delle due gemelle diventa sempre più urgente. Cercano disperatamente un medico che possa separarle chirurgicamente e nel 1996 affrontano il viaggio fino a Londra per la separazione. Sarà questa la loro liberazione, o diventerà la loro trappola?

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

RIZZOLI

Il segreto di Black Rabbit Hall
di Eve Chase
384 pagine – € 18,00 – uscita: 12 gennaio

Estate 1968, Cornovaglia. A Black Rabbit Hall, residenza di campagna della famiglia Alton, il tempo scorre lento e nessuno fa caso agli orologi. Amber e i suoi fratelli spendono la loro lunga estate tra gite nei boschi e passeggiate sulla spiaggia. Poi, all’improvviso, un temporale e un evento tragico, e niente è più come prima. Tre decenni più tardi Lorna arriva quasi per caso a Black Rabbit Hall. Nonostante l’aspetto decadente e sinistro della villa, desidera celebrare a tutti i costi le sue nozze in questo luogo magico, e presto, molto presto, scoprirà di essere legata al passato misterioso e tragico che ancora aleggia tra quelle mura e i boschi circostanti.

Novità Editoriali: le uscite VerbaVolant per dicembre

Giuro che non vedevo l’ora di pubblicare questo post, che ho ormai pronto tra le bozze da circa dieci giorni; in generale le novità editoriali per ragazzi sono gli articoli che più mi diverto a preparare perché sono colorati e pieni di bellissime illustrazioni. In più è inutile sottolineare – perché è evidente – che la qualità delle pubblicazioni “under 14” è in proporzione mille volte superiore a quella dei libri destinati ad un pubblico adulto o di giovani adulti, e di conseguenza mi da modo di mostrarvi tante cose interessanti e di fare io stessa tante belle scoperte.
Infine è ormai cosa nota che io adoro la VerbaVolant, trovo che pubblichino libri bellissimi e sempre estremamente originali, e quindi sono ancora più felice di condividere qualcosa che a me personalmente piace moltissimo.

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

copertine-nonnario.pngIl Nonnario
di Lorenzo Naia e Roberta Rossetti (illustrazioni)
24 pagine, 12.00 €

Ah, i nonni: se non esistessero, bisognerebbe inventarli! Ma per fortuna esistono, e di quanti tipi! C’è Nonna Infornella, maestra di merende e manicaretti, Nonno Aggiustone, tuttofare instancabile, Nonna Gomitolo, coi suoi berretti e golfini cuciti su misura, Nonno Vigile, il peggior nemico del traffico davanti alla scuola, Nonna Sottosopra, fatta tutta a
modo suo… E tu, che nonno hai?
Scoprilo tra le pieghe del Nonnario, una dolce e simpatica carrellata dei tanti nonni che ogni giorno si prendono cura dei nipotini di tutte le età, raccontati con leggerezza e rigorosamente in rima!
Un albo cartonato dai toni pastello e dal curioso formato a fisarmonica, dedicato a una delle figure più amate dai bimbi (e non solo). E tu, che nonno hai?

∴ ∴ ∴ ∴ ∴

LIBRI DA PARATI

Vi avevo già parlato in passato dei “Libri da Parati”, bellissime storie che si schiudono andando a formare un poster da appendere alla parete (qui la recensione di “Primavere“). Questo dicembre ne escono addirittura tre e sembrano davvero uno più bello dell’altro (e l’ultimo si illumina *_* *_*).

pasticceria-felicita

La pasticceria della felicità
di Annamaria Piccione e Monica Saladino (illustrazioni)
1 unico foglio ripiegato, 12.00 €

Una pasticceria molto speciale, forse un po’ da difficile da trovare ma che vale senz’altro lo sforzo fatto per raggiungerla: lì la morbida Mary e i suoi aiutanti – Fata Cassata, Messer Cannolo, Miss Pralina e la Famiglia Babà – sfornano delizie per innamorati tormentati, bimbe influenzate, studentesse esauste e nonni sfiduciati. Qualsiasi problema sembrerà meno grave dopo un morso a un dolcetto della Pasticceria della Felicità!
Una piccola escursione nel mondo dei dolci e della fantasia, realizzata con tecnica mista tra collage e disegno, in un Libro da parati tutto da scoprire… e gustare!

principessa

La principessa che scriveva
di Nerina Fiumanò e Angelo Ruta (illustrazioni)
1 unico foglio ripiegato, 12.00 €

C’era una volta tanto tempo fa una principessa che oltre ad essere giovane e bella e circondata dall’affetto di tutti, aveva un amore solitario e unico: la principessa amava scrivere. E scriveva sempre, ogni volta che il suo cuore le sussurrava qualcosa, ogni volta che un battito d’ali nel bosco la turbava, la emozionava, la scuoteva, la principessa scriveva. E dopo che aveva scritto, alla principessa scrittrice sembrava che ci fosse più pace intorno a lei. Ma un giorno il suo regno venne conquistato con la forza e venne imprigionata; non aveva nulla con sé, soltanto una penna, così non smise mai di scrivere. Scriveva sulla sua veste, sulla sua camicia, sui piedi, sulle mani su ogni angolo di pelle del suo corpo. Perché nulla restasse senza parole, perché tutto rimanesse su di lei…

luci-alle-finestre

Le luci alle finestre
di Alessio Di Simone e Alessandro Di Sorbo (illustrazioni)
1 unico foglio ripiegato, 12.00 €

Un grande palazzo, di sera, e un nonno che alla finestra racconta una storia al suo nipotino. Tra indigeni cannibali, cinte da vendere e cammelli in incognito, la storia diventa via via sempre più fantasiosa, e il palazzo, le finestre e le stanze dietro di esse cambiano magicamente con essa, seguendo passo passo la sua traversata intorno al mondo. Fino ad aprirsi, nel finale, in uno spettacolo mozzafiato, quello del cielo stellato: sarà la fantasia del bimbo a renderlo ancora più speciale.
Un racconto illustrato che gioca con le potenzialità di svelamento dei Libri da parati, ribaltando infine la prospettiva nell’ultimissima tavola, il poster vero e proprio in grado di illuminarsi di notte grazie alla tecnica fosforescente con cui sono realizzate le costellazioni.

Novità editoriali: “La prima moglie e altre cianfrusaglie” il nuovo romanzo di Arto Paasilinna

Torna in libreria l’uomo che mi ha fatto scoprire che gli autori del Nord Europa non scrivono solo thriller sanguinolenti ma sanno inventare personaggi indimenticabili e dipingerli con un’ironia intelligente e terribilmente divertente, che fa ridere e riflettere allo stesso tempo: Arto Paasilinna. Se non sapete chi sia vi consiglio assolutamente di procurarvi un suo romanzo (uno a caso, perché tanto sono uno più bello dell’altro, ma se proprio volete un titolo “L’anno della Lepre” è meraviglioso) e farvi incantare dalle distese nevose della Finlandia e dai suoi bizzarri abitanti.

Oggi, con mia grandissima gioia, vi annuncio che è stato finalmente tradotto e pubblicato da Iperborea un suo romanzo del 1994: La prima moglie e altre cianfrusaglie. Al solo leggere la trama mi è venuto un brivido di emozione, perché SO che amerò follemente questa storia!

Vi lascio i dettagli del libro; spero di riuscire a procurarmelo il prima possibile perché davvero non vedo l’ora e se qualcuno di voi l’avesse già letto… beh, fatemi sapere se vi è piaciuto!!

20161013103131_270_cover.jpg

La prima moglie e altre cianfrusaglie
di Arto Paasilinna

Edizioni Iperborea, 2016, 224 pp.
brossura 16.00 €

L’assicuratore Volomari Volotinen è un collezionista compulsivo di antiche rarità. Non c’è limite agli oggetti che desidera, né alle follie che è pronto a fare per metterci le mani, dal colbacco di Lenin agli slip di Tarzan, dalla dentiera del maresciallo Mannerheim alla ghigliottina che giustiziò Danton, da una clavicola di Cristo a un refrigeratore da latte scremato di inizio secolo, convertito con successo in distillatore di acquavite. Non è certo un caso che Volomari si sia perdutamente innamorato di Laura Loponen, di vent’anni più vecchia di lui, ex ausiliaria di prima linea della Seconda guerra mondiale e ora maestra pasticcera e inossidabile compagna di vita, come il resto dei suoi cimeli. Per fortuna il mondo è pieno di polizze da firmare, doli da smascherare e controversie risolvibili con un generoso indennizzo, che portano l’assicuratore collezionista a girare per tutta Europa, dalla Lapponia a Londra, dal Mar Glaciale Artico a Budapest, raccogliendo sulla via cianfrusaglie di ogni secolo, ciascuna con una storia tanto strampalata quanto inestimabile. Ben lungi dal dubitare della loro autenticità, con la fede di un credente per le sue reliquie, Volomari appaga così la sua sete di pezzi unici, o forse di immaginazione. Di avventura in avventura, tutte le epoche sono rivisitate da Paasilinna, che punta il mirino del suo humour sulla nostra religiosa dipendenza dagli oggetti, su quell’ansia di possedere, catalogare, accumulare, nell’illusione di tappare i fori da cui la vita ci sfugge ogni giorno.

L’autore:
bio.jpgEx guardiaboschi, ex giornalista, ex poeta, Arto Paasilinna è nato a Kittilä nel 1942. Autore di culto in Finlandia, è molto amato anche all’estero per il travolgente humour e la capacità di raccontare ridendo anche le storie più tragiche.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: