Archivi categoria: Un mese in un post

Un mese in un post | Gennaio 2017

B7ee15-mese_postuongiorno a tutti e buon venerdì! Questo weekend nonostante debba studiare per dare un esame giovedì spero di riuscire a trovare il tempo per andare a visitare qualche museo: domenica infatti c’è la #domenicalmuseo e molti musei italiani sono aperti al pubblico gratuitamente. Non so ancora cosa andrò a vedere, innanzitutto voglio essere sicura che non piova, ma sto facendo un pensiero sul Museo di Scienze Naturali visto che è l’ambito in cui sto studiando e che l’ultima volta che ci sono andata ero credo in quarta elementare: penso che nel frattempo almeno qualcosina sarà cambiato, no?

Ma passiamo subito alle letture del mese: a gennaio, come previsto, ho letto poco ma nonostante ciò, quello che ho letto mi ha lasciato davvero soddisfatta:

33791104 9669248

Per quanto riguarda i romanzi ho letto Nora e il bacio di Giuda” di Monica Portero che ho anche già recensito: una storia molto piacevole che intreccia le vicende di una ragazza e della protagonista del libro che sta scrivendo. Ci sono i fantasmi, ci sono i rapporti familiari complicati, c’è anche un po’ di suspense… insomma, niente male davvero. Secondo romanzo, o forse dovrei dire racconto o romanzo breve, è stato La sonata a Kreutzer” di Lev Tolstoj. Sapete che sono intenzionata a recuperare tutti i romanzi russi che in questi anni mi sono lasciata sfuggire dando la precedenza ai due autori caposaldo della letteratura di questo paese: uno è per l’appunto Tolstoj, l’altro è Dostoevsky. Non penso scriverò una recensione di questo libro perché l’ho trovato parecchio complesso e per poterne parlare è necessario affrontare una serie di temi che renderebbero il tutto davvero troppo noioso principalmente per voi che leggete. Se vi piace Tolstoj e volete approfondire il suo affascinante – seppur a volte discutibile – pensiero, è un romanzo che si legge molto in fretta ma che scatena una quantità esagerata di riflessioni.

 9706733 18206659

Nell’ingenuo tentativo di tirarmi un po’ su il morale sono poi andata in biblioteca dove ho pensato bene di portarmi a casa due graphic novel: ammetto che forse la seconda dalla copertina avrebbe dovuto farmi balenare per il cervello che non sarebbe stata un tripudio di gioia, ma su Neil Gaiman proprio non potevo immaginare. La comica tragedia o la tragica commedia di Mr. Punch” Mamma torna a casa” raccontano entrambe in modo splendido due storie che però sono tutto tranne che allegro: la prima, nel consueto stile un po’ inquietante che caratterizza tutte le opere di Gaiman ci narra una storia spiazzante, piena di malinconia e dolore, nella quale un bambino si scontra con la violenza che la vita a volte riserva. La seconda mi ha lasciato completamente senza parole: è una storia di disperazione, che racconta l’incapacità di andare avanti dopo una perdita che ti spacca il cuore. E’ una storia che non ha nessuna pretesa di morale o di insegnamento e per questo è meravigliosa: semplicemente racconta e non giudica. Se volete emozionarvi leggetela, io ho pianto.

Risultati immagini per westworld

Sul fronte delle serie tivvù, l’ossessione del mese è Westwold, che non ho ancora finito di vedere ma che mi sta piacendo da impazzire. In un futuro imprecisato viene costruito un parco dei divertimenti molto particolare: è un vero e proprio mondo alternativo, ambientato nel West e i cui abitanti (chiamati “residenti”) sono androidi dalle sembianze e dalla personalità straordinariamente umani che sono invece progettati e modificati dai gestori del parco per interpretare dei ruoli e rendere possibile lo svolgimento di trame appositamente studiate per “intrattenere” gli ospiti, che pagano cifre improponibili per trascorrere il loro tempo nel mondo di Westworld. Non vi dico altro perché è una serie che va vista e goduta al cento per cento. Vanta una colonna sonora stupenda e un cast di attori che ciao proprio.

 Risultati immagini per paradise beach Risultati immagini per la famiglia fang

I film del mese, invece, sono stati: l’irrinunciabile Paradise Beach, che lo so, è un film di merda ma io adoro i film con gli squali, cosa ci devo fare? Stimolano la mia paura più profonda e mi danno quel senso di terrore misto a godimento… insomma, me li guardo tutti. Questo è ovviamente irrealistico, niente di nuovo, però mi sono divertita. La famiglia Fang è invece un film che aspettavo di vedere da quando è uscito al cinema: narra le vicende di una famiglia nella quale i genitori – artisti diciamo un po’ eccentrici – hanno portato la recitazione e la finzione nel mondo reale. Insieme ai loro figli i due passano la loro vita a mettere in scena delle performance coinvolgendo le ignare persone che le circondano e scatenano in loro delle reazioni che ne diventano parte integrante. Un giorno improvvisamente i genitori scompaiono e i due fratelli, ormai adulti e che si sono completamente estraniati dall’attività dei genitori, si ritrovano nella situazione di non sapere se si trovano ancora dentro una costruzione artistica dei genitori oppure se questa volta non si tratta di finzione. Un film particolare (di cui voglio assolutamente leggere il relativo romanzo) di cui secondo me l’aspetto migliore è proprio tutto ciò che è legato alle performance della famiglia. Con la parte “thriller” non mi ha convinto del tutto ma è un film che si lascia guardare bene e che sono stata contenta di riuscire finalmente a vedere.

Infine una piccola segnalazione: ho partecipato ad una rubrica del blog Dolci e Parole nella quale ho consigliato un té e una lettura. Se volete dare un’occhiata vi lascio il LINK!

Un mese in un post: Aprile 2016

ebcdb-mese_post

Un altro mese è finito ed è il momento di tirare come sempre le fila delle mie letture e non solo. Aprile è un bel mese: c’è (quasi) sempre il sole, c’è il mio compleanno, di solito si comincia a mettere via il piumino (in realtà io ho pure riacceso il riscaldamento viste le bizze climatiche delle ultime settimane), c’è il ponte del 25 aprile… insomma, è il mio mese preferito e mi mette sempre di buon umore.

Complice questa disposizione d’animo mi sono messa d’impegno per leggere un po’ di libri tra quelli che mi sono stati proposti da autori e case editrici e che avevo in coda da tempo immemore: non ero acida né incattivita e pronta ad essere di manica larga. Ne ho letti tre e tutti quanti sono riusciti a farmi passare la voglia di dire “si” alla prossima richiesta di recensione!! ^_^

Per quanto riguarda le sfide, se nello scorso trimestre ero partita come un treno, come sempre arrivata al quarto mese dell’anno mi sono sgonfiata e ho rallentato il ritmo: ho definitivamente abbandonato la SFIDA LPS e praticamente smesso di seguire la BOOKOPOLY. L’unica sopravvissuta per ora è la SFIDA LGS ma in aprile ho letto solo un romanzo che potesse rientrarvi.

Nell’ambito film e serie tv, anche questo mese non ho visto praticamente nulla: su Paramount Channel c’è stata la maratona de Il Padrino che mi sono sciroppata durante il weekend del 25 aprile. Ho poi iniziato a vedere tre o quattro puntate di How I met your mother e il pilot di Love, una nuova serie Netflix di cui ho sentito parlare da vari youtuber che ne tessevano le lodi; interessante in effetti, ma al momento mi sono già fermata: non sono nello spirito.

Adesso vi lascio l’elenco dei libri letti, letti a metà, iniziati o finiti.

LIBRI CONCLUSI AD APRILE:

  • Il sosia di Fedor Dostoevskij – di cui ho scritto la recensione che potete trovare cliccando sul titolo del romanzo.
  • Perché sono vegetariano di Lev Tolstoj – ho impiegato un sacco a leggere questo libro. Non perché fosse noioso ma perché, trattandosi di una raccolta di brani, citazioni, saggi e lettere, è molto frammentato e si presta ad una lettura ragionata. Ci avevo anche scritto una mezza recensione ma è troppo infervorata e ho preferito non pubblicarla. Magari se mi viene voglia di rivederla la pubblicherò più in là, nel frattempo ho lasciato due righe su Goodreads.

LIBRI INIZIATI E CONCLUSI AD APRILE:

  • La mente non oscura di Gianluca Giusti – uno dei libri ricevuti per recensione. Inutile ripetermi, cliccando sul titolo potete leggere il mio commento.
  • I rami del tempo di Luca Rossi – altro romanzo ricevuto per recensione, purtroppo anche in questo caso bocciatura totale.
  • Primavere di Alessio de Simone – questo delicato e poetico racconto ha segnato la mia prima collaborazione con una casa editrice, la VerbaVolant.
  • La narrazione di Andrea Bernardelli – non ho scritto nulla su questo libro trattandosi di un breve saggio sulla narrazione e le sue forme. Interessante.
  • Le avventure di Sherlock Holmes di Gianfranco Sherwood – anche in questo caso non ho ritenuto necessario andare oltre un breve commento su Goodreads: i racconti apocrifi raccolti in questo libro sono anche piacevoli da leggere, il problema è l’enorme quantità di errori. Ma gli autori non rileggono ciò che scrivono? E le case editrici non hanno degli editor?

LIBRI INIZIATI AD APRILE:

  • Arrivederci piccole donne di Marcela Serrano – questo è uno dei libri che ho ricevuto in regalo per il mio compleanno. Non avevo mai letto la Serrano e dopo un inizio un po’ spiazzante mi ha convinta. Ne leggerete presto…

 

NUOVI ACQUISTI
Come vi anticipavo nell’introduzione questo mese ho compiuto gli anni (31, sigh, devo modificare la pagina “chi sono”) e finalmente gli amici si sono accorti che mi piace leggere e invece di regalarmi magliette mi hanno regalato LIBRI!! Il primo l’ho già iniziato e ormai lo sto concludendo e il secondo… l’avete visto?!! Finalmente!! Sarà la mia prossima lettura, sono curiosissima! Io sono gatto invece era in promo sul Kobo Store a 1,99 e non potevo proprio lasciarlo lì.

9696835 29387858 23429361

Ultimo acquisto che non rientra letteralmente tra i libri ma è un mezzo per averne ancora di più è l’abbonamento a MLOL Plus che finalmente mi sono decisa a fare. Ho acquistato quello più economico, a 9.99 euro e adesso ho un mese per spendere i miei crediti (e ho già individuato come…). Vi farò sapere come mi trovo e vi terrò aggiornati sui libri che prenderò in prestito su facebook.

Adesso la pianto di blaterare e vado a leggere la Serrano, adiòs!

Un mese in un post: Marzo 2016

Riesumo questa tipologia di post riassuntivo mensile che avevo smesso di aggiornare da un po’ e che adesso mi torna invece molto comodo: come saprete se mi seguite anche su facebook ho deciso di cambiare in parte l’impostazione del blog, smettendo di recensire tutti i libri che leggo ma dedicando la mia passione e il mio tempo per scrivere solo di quei libri che, per un motivo o per l’altro, mi spingono a volerli diffondere (o, in alcuni casi, a cassarli senza pietà).
Altra novità del mese di marzo è l’avvio della mia prima collaborazione con una casa editrice: si tratta di VerbaVolant, editore siracusano che ho conosciuto durante la Fiera Bellissima qui a Milano e che mi ha colpito per la cura che pone nelle sue pubblicazioni, sia per bambini che per adulti (vedrete che meraviglia, ma un’occhiata potete già darla attraverso il loro sito). Questa collaborazione si inserisce nel più ampio progetto di dedicare una sezione del blog (e magari, chissà, uno spazio completamente separato) alla letteratura per ragazzi la quale per me non è solo una grande passione ma credo sia uno degli strumenti più importanti a favore del pensiero critico in tutti gli ambiti della vita, non solo nella lettura.

Ora smetto di sproloquiare dei fatti miei e vi lascio un breve resoconto dei libri che ho letto durante questo mese.

– LE LETTURE DEL MESE –
 

Amleto, di William Shakespeare

Prosegue la #maratonashakespeariana organizzata dall’omonimo gruppo facebook. Non ho scritto un post legato a quest’opera perché non ne so abbastanza per poter mettere insieme una recensione che abbia un senso, anche solo per parlare delle mie impressioni (perché non sono certo una critica di Shakespeare). Se vi interessa potete comunque trovare il mio micro-commento su Goodreads cliccando sul titolo.

Il mio parere in stelline: ★★★★★

La ragazza di fronte, di Margherita Oggero
Il secondo libro del mese era una delle letture bonus della sfida #LGS con la quale sto smaltendo non letti come se non ci fosse un domani. Non avevo mai letto quest’autrice che ho trovato abile con le parole nonostante la trama di questo specifico romanzo non mi abbia conquistata. Le darò un’altra possibilità.

 

Il mio parere in stelline: ★★★

 

Profumo di cioccolato, di Kathryn Littlewood
Profumo di cioccolato è un romanzo per ragazzi che avevo da qualche mese nella mia libreria e che avevo acquistato attratta dalla copertina cioccolatosa. Storia simpatica e magica che mi ha lasciato un po’ di insoddisfazione per il modo in cui è trattato il rapporto tra i genitori e i figli.

Il mio parere in stelline: ★★★

Divertente. Se avete voglia di una lettura senza pensieri, rilassante, scorrevole e davvero simpatica vi consiglio questo romanzo che, se mi fossi fidata della copertina, non avrei letto nemmeno sotto tortura: quei faccioni in primo piano che la Garzanti ama tanto e il titolo lunghissimo per me sono garanzia di libri inutili. Non che sia una perla letteraria ma è piacevole.

 

Il mio parere in stelline: ★★★

 

Benedizione, di Kent Haruf
Qui la recensione l’ho fatta eccome! Questo libro mi è stato raccomandato vivamente e meno male che mi sono fidata: ho trovato una scrittura pulita, netta e minimale che riesce a trasferire senza spettacolarizzazioni da romanzo quella che è davvero la vita.

Il mio parere in stelline: ★★★★★

– GLI ACQUISTI DEL MESE – 
Marzo ha portato un terremoto nella mia libreria: ho finalmente preso la decisione di liberarmi dei libri inutili. Libri brutti, libri presi quando avevo interessi diversi, libri comprati a seguito di scatti di compulsività nei mercatini dell’usato, libri che non in generale non leggerò mai o non leggerò più.
Colpita comunque da questo trauma – perché si sa, liberarsi dai libri per noi lettori è sempre un trauma – mi sono fatta stregare da alcune promozioni in ebook e da una visitina in biblioteca.
Il saccheggio del Kobo store mi ha procurato questi libri (apprezzate per favore il fatto che “Notte di luna”, “Scroogled” e “Ypsilon Tellers” erano scaricabili gratuitamente):
Otello ebook by William ShakespeareRacconti ebook by Fëdor Dostoevskij,Giovanna SpendelNotte di luna ebook by Sonia VelaScroogled ebook by Cory DoctorowYpsilonTellers - Dieci racconti. Un mondo di storie ebook by Autori Vari,Matteo CacciaBenedizione ebook by Kent HarufLa donna che scriveva racconti ebook by Lucia BerlinDostoevskij ebook by Stefan Zweig
Con la visitina in biblioteca ho portato a casa invece due graphic novel: la prima è un classico del genere, la seconda un’uscita recente che mi aveva incuriosito dalla prima volta in cui l’ho vista.
220270817919401
Adesso che vi ho aggiornato sulle mie novità per il mese appena trascorso fatemi sapere cosa ne pensate delle mie letture, delle new entries e soprattutto cosa avete letto questo mese di particolarmente entusiasmante o, al contrario, di scandalosamente orrendo.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: